Infiammazioni / Gotta

La gotta è una malattia che si manifesta con attacchi di artrite localizzati prevalentemente nell’articolazione metatarso-falangea dell’alluce. Gli accessi di artrite gottosa sono ricorrenti, l’articolazione colpita presenta chiari sintomi di infiammazione acuta: gonfiore, rossore, dolore intenso acuito dal movimento. 

L’artrite gottosa viene diagnosticata dal medico che in alcuni casi può anche richiedere l’analisi dei liquidi sinoviali per appurare la presenza di cristalli urici.

È particolarmente diffuso il trattamento della gotta mirando a risolvere due aspetti:

 dolore: il trattamento della fase acuta viene normalmente eseguito con anti-infiammatori non steroidei (FANS) e la colchicina che servono ad alleviare il dolore e ridurre i sintomi;

— origine: l’unico sistema per eliminare il dolore è che vengano disciolti i cristalli aghiformi. La dissoluzione dei cristalli è possibile solo attraverso la sottosaturazione di acido urico attraverso la correzione della dieta, la giusta assunzione di liquidi ed il trattamento medico. Negli anni è stato molto usato il trattamento con molecole ad esempio di allopurinolo. Ultimamente la ricerca scientifica ha verificato i benefici del citrato di potassio e del bicarbonato di sodio. In particolare il citrato di potassio è stato segnalato come sostanza elettiva in grado ripristinare l’equilibrio acido-base dell’organismo e di porre le condizioni per la sottosaturazione ed il dissolvimento degli acidi urici. Il citrato di potassio sta trovando un sempre maggiore impiego perché presenta alcuni importanti vantaggi: è facilmente dosabile, consente lunghi periodi di trattamento senza effetti collaterali o avversi, aiuta a migliorare il complessivo equilibrio acido-base.