Sali minerali / Ipopotassiemia

Il potassio è un elemento tanto fondamentale per il corpo umano quanto spesso carente.

Questo ione è fondamentale in molti processi tra i quali in primis troviamo i processi che regolano la ritenzione o la cessione di liquidi da parte del corpo con conseguenti azioni sulla pressione arteriosa, su eventuali edemi, sull’idratazione corporea, sulla cellulite ecc..

Altresì il potassio gioca un ruolo chiave nell’assimilazione delle proteine della dieta: in carenza di potassio l’organismo presenta difficoltà di assimilazione e di utilizzo della quota proteica e quindi difficoltà di crescita.

Il potassio è anche un elemento fondamentale della corretta contrattilità cardiaca.

Al giorno d’oggi la popolazione presenta un rapporto invertito, rispetto a ciò che sarebbe corretto e sano, tra sodio e potassio; tutti presentano il potassio a livelli tre volte inferiori alla norma; la sua carenza è causata dall’eccesso di sodio, ormai presente ovunque (che lo si aggiunga o no ai cibi), che già di per sé crea un difetto di potassio all’organismo. A ciò aggiungiamo uno scarso apporto alimentare e il gioco è fatto.

Il potassio può essere carente anche per molte altre cause quali:

  • difetti di assorbimento intestinale;

  • diarree profuse;

  • sudorazoni eccessive non reintegrate.

L’integrazione di potassio risulta essere molto utile quindi in soggetti sportivi, in donne soggette a ritenzione idrica e cellulite (sia per l’azione drenante, sia per l’azione alcalinizzante esercitata da un potassio in forma di citrato), in soggetti ipertesi. La forma alcalina del potassio risulta essere la più efficace e la meglio tollerata contribuendo anche all’equilibrio alcalino del corpo.